La storia

La serie di eventi che portarono alla nascita di Swift University


Prequel

Prequel

La nostra storia è la storia del fondatore, Marcello Catelli, nato a Reggio Emilia e cresciuto a pane e computer. Verso la fine degli anni 70, per mano dell' imprenditore Vittorio Lasagni, Reggio Emilia fu la prima città d'Italia a toccare con mano i computer con la mela. Gli eventi portarono Lasagni a possedere l'esclusiva per la distribuzione Italiana dei prodotti Apple, e costrinsero Steve Jobs a comprare la licenza da Lasagni, da cui rilevò anche la sede e la rete di distribuzione. Fu un affare clamoroso di cui si trovano tracce ancora oggi (cerca Vittorio Lasagni Steve Jobs su Google). Il destino volle che Pierpaolo Catelli, fratello di Marcello, lavorasse proprio per la nuova divisione computer creata da Lasagni, la IRET System. E fu così che all'età di 12 anni Marcello abbandonò il Commodore 64 in favore di un Apple ][. Questo spiega perchè Marcello si è sempre rifiutato di usare un PC, ed il perché ha Apple nel DNA.

Eventi antecedenti al 2008

Eventi antecedenti al 2008

Terminata la scuola Marcello iniziò la lavorare come Agente di Commercio presso la IRET System e, come suo fratello prima di lui, la carriera iniziò vendendo Mac. Gli anni passarono, il mercato cambiò, Apple iniziò a navigare in cattive acque, Pierpaolo aprì a Modena un rivenditore Apple chiamato MacAT, e Marcello andò a lavorare per lui. All'esplosione della cosiddetta "Internet commerciale" Marcello decise di aprire una Web Agency, idea che consolidò le sue capacità di grafico e programmatore, ma che dal punto di vista commerciale non si rivelò entusiasmante, a causa dell'incapacità degli imprenditori locali nel capire le potenzialità della rete. Per "sbarcare il lunario" Marcello teneva corsi di Photoshop, Illustrator, Flash ed altri software professionali, presso rivenditori e scuole della zona. Nel frattempo Jobs tornò alla Apple e la fece rinascere grazie all'accoppiata iPod + iTunes. Tutto questo ci porta dritti al 2007 e all'arrivo dell'iPhone...

iPhone OS 2.0 + SDK + App Store

iPhone OS 2.0 + SDK + App Store

Nel 2007 l'iPhone sconvolse il mercato dei cellulari. Ma non fu un successo istantaneo, come si aspettava Apple. Da una parte bisognava "sdoganare" il touch, e dall'altra superare la barriera psicologica dell'assenza di una tastiera fisica. Quindi ai vertici di Apple decisero di riproporre l'accoppiata iPod + iTunes in veste di iPhone + App Store. Fu così che nel Gennaio del 2008 Apple organizzo un Keynote chiamato "iPhone OS Roadmap", dove presento iPhone OS 2.0 (oggi conosciuto come iOS), il kit di sviluppo e l'App Store. Marcello seguì con interesse l'evento, ed al termine realizzò cosa sarebbe potuto accadere: "Se Apple replica il successo di iPod + iTunes con iPhone ed App Store si apre uno scenario davvero interessante, e stavolta posso essere della partita...". Marcello fu uno dei primi a credere nel progetto di Apple ed iscriversi all'Apple iPhone Developer Program (oggi conosciuto come Apple Developer Program).

11 Luglio 2008, apre l'App Store

11 Luglio 2008, apre l'App Store

Nei 6 mesi che separarono la presentazione di Jobs dall'apertura di App Store Marcello si buttò a capofitto nella programmazione ad oggetti, imparò il linguaggio Objective-C ed il kit di sviluppo per le App. Marcello definisce questo periodo "un bagno di sangue" per via della sintassi di Objective-C che, in prima battuta, può risultare ostica. Per riuscire ad imparare, ed essere nello store il giorno dell'apertura, Marcello sacrificò se stesso e la sua Web Agency. Per fare una cosa del genere ci vogliono "gli attributi", perché rischiare di chiudere una realtà, che nel bene e nel male "funziona", per un totale salto nel buio non è semplice. Marcello sapeva che l'opportunità era grande, e non voleva farsela sfuggire. Si dice che la fortuna aiuta gli audaci. Fu così che l'11 Luglio 2008 aprì l'App Store e Marcello era a bordo con la sua prima App.

Agosto 2008, il grande successo

Agosto 2008, il grande successo

In Agosto del 2008 Marcello rilasciò su App Store un "induttore di sonno" chiamato aSleep. La forza dell'idea sta nel fatto che inventò un nuovo genere di App. Effettivamente prima di aSleep non si era mai vista un'App per cellulare il cui scopo è farti addormentare grazie ai suoni della natura. L'idea originale, unita ad una fantastica icona, ed una interfaccia "fuori dagli schemi", hanno spinto aSleep al primo posto nella classifica "TOP Paid App" di App Store in tutto il mondo, ed in particolar modo nello store USA (il più importante). Fu così che Marcello guadagnò 250.000 € in pochissimi mesi e divenne un pioniere di App Store e dello sviluppo di App per smartphone dell'era moderna. Ad oggi Marcello è l'unico Italiano ad essere arrivato al primo posto della classifica di App Store USA.

aSleep Icon Apple Store
La prima scuola

La prima scuola

Nel mercato delle App la parte del leone è sempre stata dei videogiochi. Per questo motivo nel 2010 Marcello decide di trasformare la web agency (ormai defunta per via delle App) nella prima scuola specializzata nell'insegnamento dello "sviluppo di videogiochi per iPhone". Nacque così il progetto Gametrainer. La scelta dei videogiochi fu fatta anche per non "pestare i piedi" alle scuole che offrivano corsi per lo sviluppo di App per iPhone. Ma il destino volle che una di queste scuole tentò di bloccare sul nascere il progetto di Marcello, organizzando un workshop gratuito sullo "sviluppo di videogame per iPhone" in una sala con capienza da 500 persone. Questa mossa fu sbagliata perché Marcello per "restituire il favore" organizzò un Corso iOS Base allo stesso prezzo, ma con 1 giorno di corso in più ed una serie di idee innovative, tra cui un approccio totalmente pratico. Con queste caratteristiche il corso esplose letteralmente, e furono gettate le basi dei primi successi degli alunni.

La nascita di Objective C

La nascita di Objective C

Dato il successo dei corsi di programmazione per iOS, e i corsi per videogiochi passati in secondo piano, il nome Gametrainer diventò "scomodo". Quindi nel 2011 Marcello decise di cambiare nome ed aprire Objective C srl. Il passaggio non fu immediato per via di alcuni errori dell'ex commercialista. A causa di questi gravi errori Marcello fece una pessima figura nei confronti del noto sviluppatore Marco Bambini, fatto che ancora oggi lo tormenta, e rimase praticamente senza soldi. Grazie al know-how, e all'esperienza nello sviluppo iOS, Marcello entrò in contatto con una nota web agency di Reggio Emilia a cui cedette il marchio Gametrainer. Diresse per un anno lo sviluppo mobile e continuò a fare corsi iOS a marchio Gametrainer. Nell'estate del 2012 alcune divergenze riguardo i corsi, e diverse polemiche sulla gestione commerciale delle App, portarono Marcello a separarsi dal' agenzia e tornare al vecchio "piano". Fu così che l' 08/08/2012 fondò Objective C srl.

Un successo clamoroso

Un successo clamoroso

Il corso di punta ideato da Marcello per la nuova scuola è qualcosa di mai visto prima nel panorama dei corsi di informatica Italiani. L'innovativa tecnica di insegnamento, la ripetizione gratuita entro 12 mesi e sopratutto il supporto-post-corso lo rendono unico nel suo genere. Per ovvi motivi non possiamo scendere nei dettagli, ma possiamo garantire che funziona, a tal punto da riuscire a far diventare sviluppatori di successo persone che non avevano mai programmato prima. Le storie di successo generate dal corso non si contano. Citiamo le più note, come ad esempio Mattia Confalonieri, grafico che non aveva mai programmato prima del corso, che adesso è uno dei Top sviluppatori Italiani grazie alla famosissima App Piccole Ricette. Oppure Fulvio Scichilone, che con la sua Reflex Camera è arrivato primo in classifica in Italia e in diversi paesi del mondo (anche Fulvio partiva da zero...). Giuliana Scarpati che dopo il corso ha presentato un App ad un concorso e ha vinto 25.000€. Innumerevoli persone che hanno creato un business intorno alle App. oppure ne hanno fatto una professione, come ad esempio Alex Petrarca, Marco Giraudo, Marco Tardanico e molti altri. Ad oggi i nostri alunni hanno pubblicato più di 1000 App...

Arriva Swift

Arriva Swift

Durante la WWDC 2014 Apple presenta un nuovo linguaggio di programmazione chiamato Swift. Questo linguaggio unisce il meglio di Objective-C, Java, C#, Perl, Pyton ed altri linguaggi. Inoltre semplifica parecchio la struttura dei progetti di Xcode. A questo punto Marcello osserva le dichiarazioni dei Top sviluppatori internazionali, come ad esempio Ray Wenderlich, Matt Thompson, Ole Begemann, Natasha the Robot, Erica Sadun ed altri. Tutti sono concordi sul fatto che Swift è "una figata pazzesca". Così Marcello decide di rischiare e converte tutto il corso a Swift. Anche questa volta fa centro perché in pochissimo tempo Swift diventa uno dei linguaggi più famosi al mondo. La ribalta di Swift rende nuovamente il nome della scuola un problema, perché si chiama come il "vecchio" linguaggio (Objective C). Quindi è tempo di cambiare nuovamente...

La nuova trasformazione

La nuova trasformazione

E fu così che nel Settembre del 2014 Objective C venne trasformata in Objective Code (obbiettivo codice). Nome slegato dal vecchio linguaggio, ma che aveva ancora un senso nei confronti del dominio del sito (ovvero objectivec.it) e della società (Objective C srl). Il corso trasse un grosso beneficio da Swift. La sua semplicità, unita all'innovativo metodo di insegnamento, resero possibile la nascita di molti altri sviluppatori, e di molte altre storie di successo. Nel frattempo Apple continuò ad evolvere Swift e lo rese Open Source, fatto molto importante, perché consente di utilizzare Swift per sviluppare software per altre piattaforme (quindi non solo per iPhone e Mac). Ad esempio IBM ha creato un kit di sviluppo con cui si possono sviluppare software scritti in Swift per server Linux. Molti altri progetti interessanti sono nati intorno a questo spettacolare linguaggio di programmazione. Così Marcello decise di evolvere ulteriormente la scuola e puntare tutto su Swift. Come al solito si rese necessario un cambio di nome...

Signore e Signori... Swift University

Signore e Signori... Swift University

Ed ecco che ad inizio 2017 nasce Swift University. Nuova denominazione sociale (Swift srl) e nuovo sito web (quello che stai leggendo in questo momento). Tutti i corsi offerti dalla vecchia scuola sono stati ulteriormente migliorati ed ora sono disponibili a questa pagina. L'incredibile novità è il Corso Android in Swift che insegna a sviluppare App per Android in linguaggio Swift attraverso una nuova IDE. Siamo i primi a livello mondiale ad offrire questo tipo di corso. Visita la pagina del corso per tutte le info.

Frasi celebri

Frasi celebri

"per imparare ho sanguinato sulla tastiera...", "la sintassi di objective-c è come ingoiare una motosega accesa...", "...2 Lamborghini saldate insieme...", "gli altri corsi sono 3 giorni e un calcio in culo...", "da Steve Jobs ho imparato che pensare differente è una filosofia vincente...", "Vuoi usare un PC? Buona fortuna...", "...prova a bagnare il PC con le acque di Lourdes...","sarò per sempre grato a Steve Jobs perché senza di lui saremmo tutti utenti Microsoft..."


A detta di molti esperti di settore siamo considerati il punto di riferimento dei corsi di programmazione per dipositivi Apple. La testimonianza della validità del nostro metodo risiede nelle centinaia di App sviluppate da ex alunni e le numerose interviste di ex alunni che dopo i nostri corsi hanno realizzato qualcosa di importante.

Seguici sui social network...

Il marchio Apple, iOS, iPhone, iPod, iPad, Apple Watch e Mac sono di proprietà di Apple Inc. Cupertino, CA - USA www.apple.it. Swift srl non e' in alcun modo affiliata ad Apple. I corsi illustrati su questo sito sono ideati e forniti da Swift srl poichè non esiste un corso di programmazione iOS SDK ufficiale fornito da Apple Inc. Diffidate di chi afferma il contrario, o lascia intendere che i corsi di iOS SDK siano certificati da Apple solo perchè è un Apple Authorized Training Center, oppure collabora con uno di loro. Il marchio Autodesk e Maya sono di proprietà di Autodesk Inc. San Rafael, CA - USA www.autodesk.com. Swift srl non e' in alcun modo affiliata ad Autodesk. I corsi illustrati su questo sito sono ideati e forniti da Swift srl. Il marchio Unity è di proprietà di Unity Technologies San Francisco, CA - USA www.unity3d.com. Swift srl non e' in alcun modo affiliata a Unity Technologies. I corsi illustrati su questo sito sono ideati e forniti da Swift srl.