Intervista a Mattia Confalonieri

Piccole Ricette

Non aveva mai programmato in vita sua, ma dopo il Corso iOS Base il nostro alunno Mattia Confalonieri ha realizzato diverse App ed ha avuto un gross successo su App Store con ben l' App Piccole Ricette. Attualmente Mattia è uno dei Top Developers Italiani e Piccole Ricette è rioconoscita da Apple come "essenziale".

Ciao Mattia, parlaci delle tue App e del successo che hanno avuto
Sostanzialmente delle app da me pubblicate due sono quelle che hanno avuto più "successo". Quella a cui sono più affezionato è GrilloParlante, desideravo che anche mia nipote potesse giocare al gioco che durante la mia infanzia mi ha fatto divertire e al tempo stesso volevo che gli adulti che ci hanno giocato da bambini riprovassero le stesse emozioni che ho provato io risentendo quella voce, molto importante per me è stato creare un gioco, si digitale, ma che in nessun modo snaturasse l'esperienza di gioco e il processo di apprendimento che offriva l'originale. PiccoleRicette è invece il mio orgoglio personale, parlo di orgoglio per due motivi, primo è un'app gratuita, quindi il guadagno è solo in soddisfazione e due perché da un bel po' di tempo è prima in classifica della sezione gratuita cibi e bevande. Quello che ho tentato di fare è semplice, arrivando per professione dal mondo editoriale, ho cercato di unire la praticità di un ricettario digitale alla correttezza formale di uno cartaceo, senza che nessuna delle due parti fosse sacrificata, alla fine si è rivelata una scelta vincente e sembra che io sia riuscito a evitare quello che poteva essere un semplice elenco ragionato di ricette messe in fila.

Come stanno andando all'estero?
Non tutte le mie app sono disponibili anche all'estero, alcune sono disponibili come versione localizzata, altre invece come versione stand alone solo inglese, come nel caso di Grillo Parlante che all'estero prende il nome di Speak and Spell, è stata una scelta di tipo commerciale dato che serviva un nome diverso da quello italiano per creare il rimando al gioco anni 80. Questa app va bene anche all'estero, soprattutto in America e in Inghilterra, ma li le cose sono diverse, i numeri sono più alti e anche se percettivamente sembra di non vendere un gran che perché non si sale molto in classifica. In termini di vendite un cinquantesimo posto in Italia non è pagaragonabile a un cinquantesimo posto in America. La vera difficoltà con la vendita all'estero è far conoscere la propria app, in Italia abbiamo tantissimi blog e siti di settore disposti a pubblicare notizie in modo gratuito e questo è molto importante sia per il lancio iniziale che per i successivi aggiornamenti, in America invece la situazione è al contrario, ci sono meno persone che "parlano di App" e più persone che "pubblicano App" questo fa si che i maggiori siti richiedano un feed economico per pubblicare articoli, anche se per Speak and Spell in un paio di casi sono nati articoli "spontanei", penso questo sia dovuto essenzialmente alla natura didattica dell'applicazione, aspetto molto importante all'estero, e non di esclusivo interesse dei genitori.

Con i soldi guadagnati su App Store ti sei ripagato il corso?
Con mia grossa sorpresa SI, devo dire che non ci credevo, ovviamente non è successo subito, tendiamo a pensare che uno debba per forza fare il "botto" per ottenere un guadagno, ma si può benissimo capire che vendendo applicazioni a 79c o a 1.54c tolta la percentuale Apple e le tasse quello che rimane in tasca non è poi molto, si tratta pero di avere pazienza e non pensare esclusivamente ai guadagni, ma piuttosto cercare di dare vita a un'applicazione che risponda alle esigenze delle persone e farla crescere con la velocità giusta, alla fine si mettono via tante briciole che messe assieme posso anche diventare un panino :-)

Come ti sei trovato al corso organizzato da Objective C?
Il corso base per me è stato davvero tutto, arrivo da una formazione scolastica totalmente differente e di lavoro faccio il Grafico che forse è la professione più distante dalla logica di programmazione che esiste, e prima del corso il codice lo avevo visto solo di sfuggita e scritto da altri, e io stesso non avevo mai programmato niente. Il corso mi ha dato le basi logiche per capire come affrontare la programmazione.

Quale aspetto del corso ti è piaciuto di più?
Inizialmente ero un po' preoccupato perché mi sembrava alquanto difficile che non fosse richiesta nessuna conoscenza, anche se generale, invece è stato proprio così, mi aspettavo di essere bombardato di istruzioni di codice e questioni tecniche, invece è stato tutto molto fluido e più che i mezzi ultimi alla programmazione fine a se stessa sono tornato a casa con una buona infarinatura propedeutica sulla programmazione. Questa cosa è stata molto importante soprattutto per entrare nella logica di programmazione che, per uno con una formazione artistica, non è facilissimo.

Quali difficoltà hai incontrato durante lo sviluppo della tua prima App?
Lo sviluppo della mia app è stato un vero delirio, avevo ben chiaro cosa volevo, e così come faccio sempre, sono partito dalla grafica. Il guaio è che a differenza di quello che faccio per lavoro questa cosa deve anche funzionare. Capire cosa fosse prioritario e cosa secondario è stato davvero difficile, e per un po sono andato avanti e indietro a fare e rifare sempre le stesse cose nel tentativo di capire quale fosse la dinamica di funzionamento, scrivi una parte di codice, guardi cosa fa, ne cambi una porzione, riguardi… insomma non è semplicissimo all'inizio.

Grazie ai suggerimenti appresi durante il corso sei riuscito a risolvere da solo dei problemi emersi durante lo sviluppo?
Durante lo sviluppo della prima app, ma anche delle altre, cono stati continui i riferimenti alle cose dette al corso, e molte volte sono ricorso al materiale che ci è stato fornito, per capire meglio o per guardare un aspetto che non conoscevo proprio. Molte volte mi sono proprio ricordato le parole dette durante il corso e questo è stato davvero di molto aiuto per uscire dai pasticci.

Cosa hai in programma per il futuro?
PiccoleRicette è appena stata aggiornata alla versione 2.0 che oltre a introdurre tutta una serie di novità è stata anche completamente riscritta per diventare più leggera e più reattiva ma ho intenzione di implementare altre funzioni e novità che spero incontreranno il favore degli utenti. GrilloParlante invece ha ancora tantissima strada da fare, ho già programmato tutta una serie di aggiornamenti che spero riusciranno a renderlo un vero e proprio strumento didattico per i bambini di eta prescolare, e poi ci sono le nuove idee, ho in mente un altro paio di app, ma il tempo e poco… vedremo come continuerà quest'avventura.

Grazie Mattia, siamo orgogliosi di averti fornito le conoscenze necessarie a fare tutto questo e ti auguriamo di continuare ad avere successo.

Top interviste

Gianni Fantoni

Gianni Fantoni

ha partecipato con soddisfazione al nostro Corso iOS Base
Daniele Serio

Daniele Serio

guadagna 750€ in più al mese con le sue App per iPhone e iPad
Giuliana Scarpati

Giuliana Scarpati

ha presentato un'App ad un concorso e ha vinto 25.000€
Fulvio Scichilone

Fulvio Scichilone

è arrivato primo in classifica in italia ed in altri paesi nel mondo

Seguici sui social network...

Il marchio Apple, iOS, iPhone, iPod, iPad, Apple Watch e Mac sono di proprietà di Apple Inc. Cupertino, CA - USA www.apple.it. Swift srl non e' in alcun modo affiliata ad Apple. I corsi illustrati su questo sito sono ideati e forniti da Swift srl poichè non esiste un corso di programmazione iOS SDK ufficiale fornito da Apple Inc. Diffidate di chi afferma il contrario, o lascia intendere che i corsi di iOS SDK siano certificati da Apple solo perchè è un Apple Authorized Training Center, oppure collabora con uno di loro. Il marchio Autodesk e Maya sono di proprietà di Autodesk Inc. San Rafael, CA - USA www.autodesk.com. Swift srl non e' in alcun modo affiliata ad Autodesk. I corsi illustrati su questo sito sono ideati e forniti da Swift srl. Il marchio Unity è di proprietà di Unity Technologies San Francisco, CA - USA www.unity3d.com. Swift srl non e' in alcun modo affiliata a Unity Technologies. I corsi illustrati su questo sito sono ideati e forniti da Swift srl.